1. Generale / Conclusione del contratto 

1.1 Le presenti condizioni generali di contratto (di seguito denominate “CG”) con la ditta individuale Jörg Brandstätter (ragione sociale: igaoustics.it) (di seguito denominata “Venditore”) si applicano a tutti i contratti stipulati da un consumatore o imprenditore (di seguito denominato “Cliente”) con il Venditore in relazione alle merci e/o servizi presentati dal Venditore in questo negozio online. L’inclusione dei termini e delle condizioni proprie del cliente è contestata, a meno che non sia stato concordato diversamente. 

1.2 Le presenti CG si applicano di conseguenza ai contratti per la consegna di buoni, salvo che non sia stato espressamente concordato altrimenti. 

1.3 Le presenti CG si applicano di conseguenza ai contratti per la fornitura di contenuti digitali, se non espressamente concordato diversamente. I contenuti digitali ai sensi delle presenti CG sono tutti i dati che non si trovano su un supporto dati fisico, prodotti in forma digitale e forniti dal Venditore. 

1.4 Ai fini delle presenti CG, un consumatore è qualsiasi persona fisica che conclude un negozio giuridico con finalità prevalentemente non commerciali o di lavoro autonomo. Un imprenditore ai sensi delle presenti CG è una persona fisica o giuridica o una società di persone con capacità giuridica che, quando conclude un negozio giuridico, agisce nell’esercizio della sua attività commerciale o professionale autonoma. 

1.5 Le descrizioni dei prodotti del Venditore contenute in questo negozio online non costituiscono offerte vincolanti per il Venditore, ma servono per la presentazione di un’offerta vincolante da parte del Cliente. 

1.6 Il cliente può presentare l’offerta tramite il modulo d’ordine online integrato in questo negozio online. Così facendo, dopo aver messo i beni e/o i servizi selezionati nel carrello virtuale e aver passato il processo di ordinazione elettronica, il cliente presenta un’offerta contrattuale legalmente vincolante per quanto riguarda i beni e/o i servizi contenuti nel carrello cliccando il pulsante che conclude il processo di ordinazione. 

1.7 In caso di conclusione di un contratto, il contratto viene stipulato tra il cliente e la società Jörg Brandstätter (nome commerciale: igacoustics.it) con sede in Pater-Schwartz-Gasse 11a, 1150 Vienna. 

1.8 Quando viene fatta un’offerta tramite il modulo d’ordine online del Venditore, il testo del contratto viene memorizzato dal Venditore e inviato al cliente in forma di testo (ad es. e-mail, fax o lettera) dopo l’invio dell’ordine, insieme alle presenti Condizioni Generali. La fattura sarà inviata anche per e-mail. Il cliente accetta una fattura inviata elettronicamente al momento dell’ordine. Gli ordini sono conservati dal venditore per 24 mesi dopo che il cliente ha effettuato l’ordine. Se il cliente perde i suoi documenti d’ordine, può contattare il venditore via e-mail/fax/telefono. Il Venditore invierà al Cliente una copia dei dati dell’ordine. 

1.9 Prima di effettuare un ordine vincolante tramite il modulo d’ordine online del Venditore, il Cliente può identificare possibili errori di inserimento leggendo attentamente le informazioni visualizzate sullo schermo. Un mezzo tecnico efficace per un migliore riconoscimento degli errori di input può essere la funzione di ingrandimento del browser, con l’aiuto della quale la visualizzazione sullo schermo viene ingrandita. Inoltre, tutte le voci sono visualizzate ancora una volta in una finestra di conferma prima dell’invio vincolante dell’ordine e possono anche essere corrette lì usando le solite funzioni di tastiera e mouse fino a quando il cliente clicca il pulsante che conclude il processo di ordine. 

Le informazioni fornite dal cliente nel contesto dell’ordine costituiscono la base per la creazione della fattura. Le richieste di modifica di una fattura devono essere richieste. Le modifiche della fattura di cui il venditore non è responsabile saranno addebitate a € 10,00 per ogni modifica. 

1.10 Solo la lingua tedesca è disponibile per la conclusione del contratto. 

1.11 L’elaborazione dell’ordine e il contatto avvengono di solito tramite e-mail e l’elaborazione automatica dell’ordine. Il cliente deve assicurarsi che l’indirizzo e-mail da lui fornito per l’elaborazione dell’ordine sia corretto in modo che le e-mail inviate dal venditore possano essere ricevute a questo indirizzo. In particolare, quando utilizza i filtri SPAM, il cliente deve assicurarsi che tutte le e-mail inviate dal venditore o da terzi incaricati dal venditore di elaborare l’ordine possano essere consegnate. 

 

2. Prezzi e condizioni di pagamento 

2.1 Alla consegna si applicano i prezzi di listino al momento dell’ordine. Salvo indicazione contraria nell’offerta del venditore, i prezzi indicati sono prezzi finali che includono l’imposta sul valore aggiunto legale o la tassa di assicurazione e sono esclusi i costi di spedizione, eventuali spese di contrassegno, costi di transazione, costi di installazione e formazione, ecc. A seconda del metodo di spedizione, le spese di spedizione sono calcolate in base alle dimensioni, al peso e al numero di pacchi. 

2.2 Nel caso di consegne in paesi al di fuori dell’Unione Europea, in singoli casi possono sorgere ulteriori costi di cui il Venditore non è responsabile e che sono a carico del Cliente. Questi includono, ad esempio, i costi per il trasferimento di denaro da parte degli istituti di credito (ad esempio, le commissioni di trasferimento, le commissioni di cambio) o i dazi o le tasse di importazione (ad esempio, i dazi doganali). Tali costi possono essere sostenuti anche in relazione al trasferimento di fondi se la consegna non viene effettuata in un paese al di fuori dell’Unione Europea, ma il cliente effettua il pagamento da un paese al di fuori dell’Unione Europea. 

2.3 Il cliente ha a sua disposizione diverse opzioni di pagamento, che gli vengono indicate in questo negozio online. A seconda del negozio online del Venditore che il Cliente utilizza per effettuare il suo ordine, i metodi di pagamento offerti possono variare. 

2.4 Se è stato concordato il pagamento anticipato tramite bonifico bancario, il pagamento è dovuto immediatamente dopo la conclusione del contratto, a meno che le parti non abbiano concordato una data di scadenza successiva. 

2.5 Il Venditore si riserva il diritto di autorizzare espressamente una terza parte a richiedere il pagamento al Cliente o a riscuotere il pagamento. Se esiste un tale caso, il pagamento effettuato al terzo sarà allo stesso tempo considerato come liberare il venditore dal debito. 

2.6 Un pagamento si considera effettuato solo quando il Venditore o il terzo autorizzato dal Venditore può disporre dell’importo. In caso di ritardo nel pagamento, il venditore ha il diritto di addebitare gli interessi di mora a un tasso di 5 punti percentuali per i consumatori e 9 punti percentuali per gli imprenditori al di sopra del rispettivo tasso di interesse di base della BCE ai sensi della legge sulla transizione degli sconti. Il venditore si riserva il diritto di addebitare anche un forfait di 40 euro in caso di inadempienza da parte del cliente che è un imprenditore. Ciò si applica anche se la richiesta di pagamento è un pagamento in acconto o un altro pagamento rateale. La somma forfettaria di 40 euro sarà accreditata contro i danni dovuti, nella misura in cui i danni si basano sui costi dell’azione legale. 

Le cambiali o gli assegni sono accettati solo per accordo e in conto prestazione e sono considerati come pagamento solo dopo che sono stati incassati con successo. 

Le spese di sconto e di incasso sono a carico dell’acquirente Il venditore non è responsabile della presentazione tempestiva. 

2.7 Il cliente, che è un imprenditore, è autorizzato ad adempiere all’obbligo di pagare il prezzo d’acquisto tramite compensazione solo se le sue contropretese sono state stabilite legalmente o sono incontestate. Inoltre, può esercitare un diritto di ritenzione solo nella misura in cui la sua domanda riconvenzionale si basa sulla stessa relazione contrattuale. 

2.8 I rimborsi del prezzo d’acquisto saranno effettuati, per quanto possibile, con lo stesso metodo di pagamento con cui il cliente ha effettuato il pagamento al venditore. Questo non si applica al pagamento in contanti alla consegna. In questo caso, il rimborso sarà effettuato tramite bonifico bancario sul conto corrente del cliente. 

 

3. Condizioni di consegna e spedizione, trasferimento del rischio 

3.1 La consegna della merce avviene tramite spedizione all’indirizzo di consegna indicato dal cliente, salvo diverso accordo. Nel caso di un ordine effettuato tramite il modulo d’ordine online del venditore, è determinante l’indirizzo di consegna indicato nel modulo d’ordine online è decisivo. 
è decisivo. In deroga a questo, se il metodo di pagamento PayPal è selezionato, l’indirizzo di consegna depositato dal cliente con PayPal al momento del pagamento è decisivo. 

3.2 In caso di consegna della merce da parte di un’impresa di trasporti, la consegna viene effettuata “franco domicilio”, vale a dire sul marciapiede pubblico più vicino all’indirizzo di consegna, se non diversamente indicato nelle informazioni di spedizione nel negozio online del Venditore e se non diversamente concordato. 

3.3 Se l’impresa di trasporto restituisce al Venditore la merce spedita perché non è stato possibile effettuare la consegna al Cliente, il Cliente dovrà sostenere le spese per la spedizione non andata a buon fine. 

3.4 Se il cliente agisce in qualità di imprenditore, il rischio di perdita accidentale e di deterioramento accidentale della merce venduta passa al cliente non appena il venditore ha consegnato la merce allo spedizioniere, al trasportatore o a qualsiasi altra persona o istituzione incaricata di effettuare la spedizione. 

Se il cliente agisce come consumatore, il rischio di perdita accidentale e di deterioramento accidentale della merce venduta passa in linea di principio solo al cliente o a una persona autorizzata a ricevere la merce quando la merce viene consegnata al cliente. 

Nonostante quanto sopra, il rischio di perdita accidentale e di deterioramento accidentale della merce venduta passa al cliente, anche nel caso di consumatori, non appena il venditore ha consegnato la merce allo spedizioniere, al vettore o alla persona o istituzione altrimenti designata per effettuare la spedizione, se il cliente incarica lo spedizioniere, il vettore o la persona o istituzione altrimenti designata per effettuare la spedizione di effettuare la spedizione e il venditore non ha precedentemente nominato questa persona o istituzione al cliente. 

3.5 Il Venditore si riserva il diritto di recedere dal contratto in caso di autoconsegna errata o impropria. Questo si applica solo nel caso in cui il Venditore non sia responsabile della mancata consegna e il Venditore abbia, con la dovuta diligenza, concluso una specifica operazione di copertura con il fornitore. Il venditore farà tutti gli sforzi ragionevoli per procurarsi le merci. In caso di non disponibilità o di disponibilità solo parziale della merce, il cliente sarà informato immediatamente e il corrispettivo sarà rimborsato senza indugio. 

I ritardi nella consegna causati da disposizioni legali o ufficiali (ad es. restrizioni all’importazione e all’esportazione) di cui il venditore non è responsabile, prolungano il termine di consegna in base alla durata di tali ostacoli. In casi importanti, il Venditore notificherà senza indugio al Cliente l’inizio e la fine di tali impedimenti. 
La consegna può anche essere prolungata dal tempo necessario al cliente per fornire tutte le informazioni e i documenti necessari per l’esecuzione dell’ordine. 

3.6 Nei casi in cui il Venditore offre l’auto-ritiro come metodo di spedizione, il Venditore informerà prima il Cliente via e-mail che la merce ordinata dal Cliente è pronta per il ritiro. Al ricevimento di questa e-mail, il cliente può ritirare la merce presso la sede del venditore a Linden durante gli orari di apertura. In questo caso, non verranno addebitate le spese di spedizione. 

3.7 Le consegne parziali da parte del Venditore sono ammesse nella misura in cui sono ragionevoli per il Cliente. 

3.8 Il Venditore può determinare il modo di spedizione, il percorso di spedizione e la società incaricata di effettuare la spedizione a sua discrezione, a meno che il Cliente non dia istruzioni esplicite. 

 

4. Diritto di recesso 

4.1 I consumatori hanno generalmente diritto al diritto di recesso. 

4.2 Ulteriori informazioni sul diritto di recesso si trovano nella politica di recesso del venditore. 

5. rifiuto dell’accettazione da parte del commerciante 

5.1 Se un cliente che è un imprenditore non accetta la merce venduta, il venditore ha il diritto di insistere per l’accettazione o di esigere il 10% del prezzo d’acquisto come risarcimento forfettario dei danni e delle spese, a meno che il cliente non dimostri che non si è verificato alcun danno o un danno minore. In caso di danni straordinariamente elevati, il venditore si riserva il diritto di far valere tali danni. 

5.2 Per la durata del ritardo nell’accettazione da parte del cliente, che è un imprenditore, il venditore ha il diritto di immagazzinare gli oggetti della consegna a rischio del cliente nei suoi locali, presso uno spedizioniere o presso un magazziniere. Durante il periodo di mora nell’accettazione, il cliente deve pagare un forfait di 15 euro al mese al magazziniere per le spese di deposito sostenute senza ulteriori prove. L’indennizzo forfettario viene ridotto nella misura in cui il cliente dimostra che non sono state sostenute spese o danni. 

In caso di costi di stoccaggio eccezionalmente alti, il venditore si riserva il diritto di reclamarli. 

6. riserva di proprietà 

6.1 Per quanto riguarda i consumatori, il Venditore conserva la proprietà della merce consegnata fino al completo pagamento del prezzo di acquisto dovuto. 

6.2 Per quanto riguarda gli imprenditori, il venditore conserva la proprietà della merce consegnata fino al completo pagamento di tutti i crediti derivanti da un rapporto d’affari in corso. 

6.3 Se il cliente agisce come imprenditore, è autorizzato a rivendere la merce con riserva di proprietà nel corso dell’ordinaria amministrazione. Il cliente cede anticipatamente al venditore tutti i crediti nei confronti di terzi che ne derivano per l’importo del rispettivo valore della fattura (compresa l’imposta sul valore aggiunto). 

Questa cessione vale indipendentemente dal fatto che la merce soggetta a riserva di proprietà sia stata rivenduta senza o dopo la lavorazione. Il cliente rimane autorizzato a riscuotere i crediti anche dopo la cessione. L’autorità del venditore di riscuotere lui stesso i crediti rimane inalterata. Tuttavia, il venditore non riscuote i crediti finché il cliente soddisfa i suoi 
obblighi di pagamento nei confronti del venditore, non è in ritardo nei pagamenti e non è stata presentata alcuna domanda di apertura di una procedura di insolvenza. 7. 

7. ritiro in caso di deterioramento delle attività 

Il Venditore può recedere dal contratto se viene a conoscenza della cessazione dei pagamenti, dell’apertura di una procedura d’insolvenza o di concordato, del rigetto dell’insolvenza per mancanza di beni, di protesti di cambiali o assegni o di altre indicazioni concrete di deterioramento delle condizioni finanziarie del cliente. 

8. Giurisdizione, legge applicabile, invalidità parziale 

8.1 Nei rapporti commerciali con i commercianti e con le persone giuridiche di diritto pubblico, il foro competente per tutte le controversie giuridiche derivanti dal contratto, comprese le azioni su cambiali e assegni, è Vienna; il Venditore è autorizzato a intentare un’azione anche presso la sede del cliente. 

8.2 Si applica esclusivamente il diritto austriaco. Nelle transazioni commerciali con i consumatori all’interno dell’Unione Europea, la legge del luogo di residenza del consumatore può anche essere applicabile, a condizione che le disposizioni del diritto dei consumatori siano obbligatorie. 

8.3 Nel caso in cui singole disposizioni del contratto di fornitura o delle presenti condizioni generali non siano valide, le restanti disposizioni restano valide.

Information pursuant to § 19 (3) AStG

Alternative Dispute Resolution Act - Online stores

La Commissione europea mette a disposizione una piattaforma per la risoluzione delle controversie online (ODR), che potete trovare su https://ec.europa.eu/consumers/odr. Non siamo obbligati o disposti a partecipare a una procedura di risoluzione delle controversie davanti a una commissione di arbitrato dei consumatori.